Studio Guido Moretti

ABITARE IL DESERTO

 

Guido Moretti
ABITARE IL DESERTO
Edizioni Tipoarte Bologna 2007
Pagine: 144
N. illustrazioni: 124
Formato: 205x210

Scarica il file pdf

“Abitare il deserto” è un piccolo, importante, breviario di architettura. E' il compendio di anni di ricerca appassionata su tradizioni insediative e costruttive degli abitanti di quelle aree che, per i caratteri climatici e naturali che le accomunano, sono definite “aride”, di cui il deserto è la condizione estrema. Deserto, da desertum: abbandonato, è per definizione uno spazio vuoto. Luogo dalle molte suggestioni, ha sempre rappresentato per noi l'idea del viaggio, dell'avventura, o anche della ricerca di sé nel silenzio e nella solitudine di uno spazio sconfinato; è dunque la perfetta antitesi del nostro mondo affollato, rumoroso, costruito; è la contrapposizione più evidente della natura all'artefatto, all'architettura, alla città. Come si può quindi partire da lì per indagare la storia degli insediamenti umani della popolosa area mediterranea, trovarne i riferimenti comuni? Ce lo spiega l'autore in questo libro che esplora le ragioni del rapporto simbiotico che l'uomo ha saputo creare fra il suo habitat e la natura severa che lo circonda, ponendo poi ad epilogo della ricerca un suo progetto realizzato di recente nel sud del Sahara algerino: la “Casa de la Mujer”, centro polifunzionale per le donne Saharawi realizzato in terra cruda, applicando molti dei saperi costruttivi tradizionali indagati nel corso dei suoi studi. Ne risulta un’architettura, nuova e tradizionale allo stesso tempo, che nasce dal luogo e per il luogo: un'altra architettura del deserto. (Anna Barozzi)

Selazione di pagine